Info utili

Incaricato diocesano: don Fabiano Fedi

telefono: 328 85 16 046

email: ffedister@gmail.com

Membri dell’ufficio:
don Angelo Biscardi
don Francesco Gaddini
Elisa Sordi
Massimo Genovesi
Francesco Fedi
Andrea Sbrana
Robert Skowronski

Notizie

CATECHESI E PANDEMIA: tra dramma e possibilita.

conferenza con il prof. Pierpaolo Triani, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

Mercoledì 22 settembre ore 21:00 nel salone della Parrocchia di S. Lucia

Quali cambiamenti profondi sono stati generati nei bambini, nei ragazzi, e nel loro modo di relazionarsi tra pari e con gli adulti? Quali attenzioni nuove sono necessarie per una comunicazione efficace della fede? Cosa è cambiato in chi annuncia e nel nostro modo di fare catechesi, se qualcosa è cambiato davvero? Stiamo solo aspettando che questo momento difficile passi per tornare a fare tutto come prima? Sarà possibile? E soprattutto sarà bene?

Sono domande che non possiamo non farci in questo tempo di pandemia che ha generato situazioni drammatiche ma che può rivelarsi anche occasione preziosa per un possibile cambiamento. Perchè i cambiamenti, in noi, in chi ci circonda, nel nostro modo di comunicare ci sono stati e ci interpellano. Non possiamo ignorarli. Dobbiamo lasciarci interrogare dal cambiamento e dalle possibilità che anche tempi difficili ci presentano: crediamo veramente che Dio scrive dritto sulle righe storte dell’uomo.

L’incontro con il prof. Pierpaolo Triani, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, è il primo appuntamento che quest’anno l’Ufficio Catechistico Diocesano offre per riflettere su questi temi. È l’Inizio di un lavoro di formazione, che riteniamo prezioso sui modi in cui ci approcciamo alla catechesi e all’annuncio della fede in questo tempo di grandi cambiamenti. L’incontro vedrà il nostro relatore in collegamento dal suo studio, ma prevede la presenza di una rappresentanza dei catechisti della nostra diocesi nel salone della Parrocchia di Santa Lucia, in modo da poter interagire con domande ed interventi. Inoltre, sarà possibile seguirlo e intervenire anche attraverso i mezzi social della Diocesi di Pescia, il canale Youtube e la pagina Facebook.